Tamara de Lempicka regina dell’Art Déco

Tamara de Lempicka fu artista cosmopolita e donna magnetica e affascinante. Il suo tratto è simbolo della modernità che si materializza nei capolavori che ci ha lasciato. Trionfi dell’Art Déco, icone moderne dal design lucido e pulito: linee essenziali, simili al perfezionismo della fotografia di moda. Il suo nomadismo e la sua realtà di artista vissuta tra Europa e America, la vide amare donne e uomini. Applicò alla sua pittura la modernità dell’impaginazione da manifesto pubblicitario: immagini glamour del mondo cinematografico e della moda, quest’ultima a pieno titolo parte integrante della sua arte.

Tamara de Lempicka

Nata a Varsavia, costruì minuziosamente la propria immagine di donna elegante e sofisticata, divenendo presto la protagonista della mondanità europea. Fu anche ospite al Vittoriale, rifiutando le avances di Gabriele D’Annunzio. All’inizio della seconda guerra mondiale si trasferì in California e poi a New York con il marito. La pittrice visse in Messico l’ultimo periodo della sua vita. La cantante Madonna è una grande collezionista delle sue opere, tanto da averle messe a disposizione di musei per l’allestimento di mostre in tutto il mondo. Tamara de Lempicka coniò una frase cult universalmente conosciuta, che rispecchia tutta la sua originalità e stravaganza: Io non seguo la moda, la faccio!

Rispondi