Giorgio Forattini e la satira disincantata

Giorgio Forattini è un disegnatore dal tratto inconfondibile e netto. Da oltre quarant’anni, con eleganza, mette a nudo i politici italiani evidenziandone le gesta e gli innumerevoli tic. Il disincanto e lo stile con cui la sua penna colpisce gli hanno procurato una ventina di querele, a suo dire, unicamente da politici di sinistra. Oltre diecimila sono le vignette disegnate da Giorgio Forattini in oltre quarant’anni di carriera e ha pubblicato per Mondadori oltre cinquanta libri.

Giorgio Forattini

In una intervista di molti anni fa, Giorgio Forattini parlò della tecnologia che gli ha semplificato il lavoro. Un tempo era costretto a vivere necessariamente dove la vignetta doveva essere consegnata fisicamente su carta per la pubblicazione. Roma o Milano. Successivamente, ormai da oltre vent’anni, le vignette dapprima venivano inviate attraverso il telefax, ad esempio dalla sua casa i Parigi nel Marais vicino al quartiere ebraico, e successivamente digitalizzate mediante uno scanner per essere inviate all’editore attraverso internet. La tecnologia è così divenuta parte integrante del processo produttivo e soprattutto della libertà dell’uomo Giorgio Forattini. Cosmopolita, liberale, sempre indipendente.